Casa SN

Il Progetto

L’intervento illustrato con le foto ha riguardato il restauro, il risanamento conservativo strutturale e il totale restyling interno di una villa unifamiliare (in uno stato di totale abbandono), inserita in un contesto condominiale con altra ville aventi la stessa sagoma e volumetria. L’intento progettuale è stato quello di stravolgere il lay-out e la disposizione planimetrica interna, identificata con la classica tipologia costruttiva degli anni 70′. Per raggiungere tale obiettivo si è provveduto a demolire l’originaria scala in c.a. con conseguente realizzazione di un nuovo corpo scala con annesso minielevatore. La nuova scala è stata realizzata in ferro e rivestita in legno. Particolare importanza riveste il cavedio vetrato utilizzato come area verde interna all’abitazione ed illuminato con delle sospensioni.
Il living è un ampio open space con cucina parzialmente schermata. Tutta la falegnameria è stata realizzata da artigiani locali sulla base di esecutivi progettuali. Si è preferito utilizzare prevalentemente tutti materiali naturali quali: la pietra, il legno, il marmo, l’onice, sia per i pavimenti che per i rivestimenti, eccezion fatta per il bagno della zona notte dotato di una grande vasca realizzata in opera e rivestita in resina. Nel decor dell’abitazione si è cercato di mantenere una cromia neutra per tutti gli ambienti in un rincorrersi di bianco, beige, tortora, marrone con qualche eccezione per qualche elemento decorativo quale il termoarredo. La sola area living al piano seminterrato ha un taglio più informale e più familiare rispetto al contesto della villa, in quanto tali locali saranno prevalentemente utilizzati per momenti di aggregazione e ludici con amici e familiari.
La villa ha alte dotazioni impiantistiche come riscaldamento e raffrescamento con pannelli radianti a pavimento, impianto solare termico per la produzione di acqua calda sanitaria, impianto fotovoltaico e impianto di videosorveglianza gestibile tramite app da cellulare.